Prima / Archivi delle parole chiave: ISIS

Archivi delle parole chiave: ISIS

siria

Prosegue l’aggressione turca nel nord della Siria. Damasco: “Ankara è come l’Isis”

Damasco, 11 ott – Prosegue l’aggressione militare scatenata mercoledì dalla Turchia nel nord della Siria. Il ministero della Difesa di Ankara ha annunciato che sono “in totale 277 i terroristi neutralizzati” dall’inizio dell’operazione Fonte di pace. I “terroristi” di cui parla il governo turco sono le milizie curde sul territorio …

Leggi tutto »

ISIS E KAMIKAZE Blitz a Parigi, psicosi europea dell’attentato Mosca: sull’aereo russo scoppiò una bomba

Un blitz antiterrorismo nel sobborgo parigino di Saint-Denis non ha portato alla cattura di Abdelhamid Abaaoud sospettato di essere la “mente” delle stragi di Parigi. Tre poliziotti feriti, tre morti, una donna kamikaze che si è fatta esplodere, tre arresti e, pare, un passante ucciso per sbaglio. Nelle prossime ore …

Leggi tutto »

Aerei libici volano sulle navi italiane ma Renzi non è Giolitti (né Obama)

In Cirenaica e in Tripolitania si sono accumulati i sorprusi e le violenze a danno di cittadini italiani lì residenti. Il governo informa l’Europa che si vede costretto a prendere decisioni estreme. In una nota ufficiale vengono ricordati «il reclamo Giustiniani e l’intervento arbitrario dell’autorità ottomana nel corso della giustizia …

Leggi tutto »

Isis, la devastazione di Palmira come il bombardamento di Roma Il terrorismo è parte della guerra

I miliziani del Daish (Al-Dawlah Al-Islamiyah fe Al-Iraq wa Al-Sham, più conosciuto come Isis) distruggono siti archeologici, decapitano antiche statue (oltre che le persone), polverizzano mosaici e dipinti. Tutto il mondo piange per questi barbari attacchi contro la civiltà. È ignobile accanirsi sulle testimonianze del passato. Questi fanatici islamici (non …

Leggi tutto »

L’Italia deve tornare in Libia: contro i mercanti di carne umana contro il Daish; e per il petrolio

È arrivato il momento di ritornare in Libia. L’inviato speciale dell’Onu, il diplomatico spagnolo Bernardino Leon, sta lavorando per mettere allo stesso tavolo le fazioni libiche e farle parlare con il governo di Tobruk (quello riconosciuto a livello internazionale). L’obiettivo? Un governo di unità nazionale, strumento necessario per affrontare l’emergenza …

Leggi tutto »

Questo sito utilizza i cookies. Se accetti o continui nella tua visita, consenti al loro utlizzo .

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close