Prima / Guerre (pagina 3)

Guerre

Dalla Libia l'invasione dell'Italia Washington-Tel Aviv contro l’Europa L'ISIS è una tigre di carta

Pare che, in risposta ad un intervento armato italiano, l’ISIS (Stato Islamico dell’Iraq e della Siria) stia già organizzando una spedizione di circa mezzo milione di disperati. Gli 007 di casa nostra raccontano di una requisizione in corso di battelli, pescherecci, zatteroni e quant’altro ci sia di galleggiante in Libia …

Leggi tutto »

Israele campa sull’antisemitismo e nessuno può aiutare i Palestinesi

A Roma, all’angolo di Piazza Vittorio, di fronte al laborioso quasi interminabile edificio prefabbricato dell’Enpam (Ente nazionale previdenza e assistenza medici), sta posteggiato un camioncino. È il fulcro di una manifestazione a favore dei Palestinesi massacrati dalle bombe di Tel Aviv. A organizzarla è uno dei tanti movimenti proletarcomunisti che …

Leggi tutto »

A Versailles il 28 giugno del 1919 la miccia della II guerra mondiale

Cent’anni fa scoppiava la Prima guerra mondiale. Era il 28 giugno del 1914. Il centenario ha ridato vita ad antiche polemiche sulle cause che scatenarono quel conflitto e sulla identità dei responsabili che a Sarajevo armarono la mano di Gavilo Princip, l’assassino dell’erede al trono austro-ungarico Francesco Ferdinando d’Austria e …

Leggi tutto »

Siria, Obama ha un nuovo alleato, l’Ansa

L’importanza strategica dell’obiettivo-Siria la si può intuire anche soltanto leggendo le agenzie. Incollo qui di seguito un lancio Ansa (l’agenzia stampa più grossa in Italia) come esempio di una mala informaciòn che evidentemente serve agli interessi di qualcuno e non certo alla verità. Nel testo dell’agenzia si legge che la …

Leggi tutto »

Obama va in guerra sventolando il Nobel per la pace (dei cimiteri)

Leggo sul sito del Premio Nobel (http://www.nobelprize.org/nobel_prizes/peace/laureates/2009/): “The Nobel Peace Prize 2009 was awarded to Barack H. Obama for his extraordinary efforts to strengthen international diplomacy and cooperation between peoples“. Il presidente statunitense, secondo i saggi di Stoccolma, meritava dunque il premio “per i suoi sforzi straordinari volti a rafforzare …

Leggi tutto »

Questo sito utilizza i cookies. Se accetti o continui nella tua visita, consenti al loro utlizzo .

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close