Segmenti

I pezzenti di Montecitorio

Elastici e veloci, nugoli di giovani portaborse s’attardano – ah!, l’imperiale “festina lente” d’Augusto – fra le antiche viuzze che si intersecano tutt’intorno al palazzo di Monte Citorio. Hanno un’aria strafottente e padronale. Servire un deputato li seduce e li tiene eccitati manco fossero loro gli eletti dal popolo. Sostano …

Leggi tutto »

E Marisa tradusse Thiriart

Un anno fa, ma forse è di più o forse è di meno; bah!, con la memoria che mi ritrovo è inutile che ci provi a dire una data esatta. Sto ascoltando il “Caramella” di Mina («…il tempo cura le ferite…»; seh!) e lo riascolto volentieri perché Mina mi fa …

Leggi tutto »

In altalena con Tina

Alla fine se n’era andata pure lei. S’era pettinata a lungo i capelli come a compiere un rito. Quasi si vedevano i pensieri che uno dopo l’altro allontanava da sé a colpi di pettine. Non sembrava arrabbiata. Chissà!, forse era delusa. – Non lo saprò mai -, disse Massimo tra …

Leggi tutto »

Guardandomi indietro

A scuola insegnano tuttora che la poesia dannunziana si fonda sui sensi e su di una visione epidermica della realtà e altresì la paragonano a quella del Marino per l’abbondanza di vocaboli e per l’uso ricercato di essi. La critica del dopoguerra, infatti, è tesa a dimostrare l’assoluta mancanza di …

Leggi tutto »

Evola e le affinità elettive Usa-Urss

La questione afghana e le “ritorsioni olimpioniche” hanno tristemente cancellato anni di “controinformazione” durante i quali pareva si fosse riusciti – almeno in certi ambienti – a porre dei punti fermi. Così, lo scontro Occidente-Oriente era stato “smitizzato”, una volta acclarato che “questo” Occidente e “quello” Oriente non avevano niente …

Leggi tutto »

Pd, l'advertising è tuttora comunista

E’ capitato ad un sacco di gente. E’ successo a generali, i quali spostavano corpi d’armata che esistevano soltanto sulla carta; a splendide attrici che in età avanzata s’illudevano di esercitare ancora un fascino irresistibile; a nobili cavalieri che s’addestravano nell’uso della spada ignorando che avrebbero dovuto affrontare moschetti e …

Leggi tutto »

Berlusconi gioca a carte (quasi) scoperte

L’accusa più diffusa contro Berlusconi attiene al suo modo di fare politica. Egli agisce – dicono certuni puntando il dito – con una logica aziendale, modello amministratore delegato-consiglio d’amministrazione. Allo stesso momento, si dipingono scenari con un Pdl polverizzato, si vagheggiano governi tecnici, si ripropongono stereotipi balneari, si sognano esecutivi …

Leggi tutto »

I Lucani

La “guerra sociale” che per anni ha insanguinato l’Italia sembra finita con la sconfitta degli Italici; ma le lotte intestine che oppongono il partito di Mario a quello di Silla danno nuovo alimento ad un incendio non del tutto domato. Quando Marco Lamponio Lucano, generale in capo delle genti lucane, …

Leggi tutto »

Questo sito utilizza i cookies. Se accetti o continui nella tua visita, consenti al loro utlizzo .

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close