Prima / ATTUALITÀ (pagina 10)

ATTUALITÀ

L’autodifesa Pd e l’ipotesi Gentiloni

Dalle prime battute della Direzione Pd, s’è capito che la paura, anzi, il terrore di una scissione gioca il ruolo di “segretario”. Andare avanti con lo scontro frontale renziani-antirenziani spaccherebbe il partito, libererebbe Matteo Renzi dai vincoli di tessera consentendogli “in tutta coerenza” di farsi un proprio partito. Non sarebbe …

Leggi tutto »

Aspettando Mattarella

Luigi Di Maio non molla. E non mollano nemmeno Matteo Salvini e Matteo Renzi. Inutile arzigogolare su cosa farà il presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Lo scenario è quello che è, ma è indubbio che avremmo avuto un governo il giorno dopo le elezioni, se la vittoria del centrodestra l’avesse …

Leggi tutto »

Napolitano e il cappello di carta

Il presidente emerito della Repubblica italiana Giorgio Napolitano è stato operato d’urgenza all’aorta. Ricoverato in cardiochirurgia al San Camillo sta bene. Meraviglia generale perché un’operazione del genere in tarda età (93 anni a giugno) ha altissime probabilità di finire male. Io non mi sono preoccupato e non soltanto perché è …

Leggi tutto »

La terza repubblica come la seconda

Martedì 12 aprile 2005, nella rubrica “Parliamone” che stilavo sul quotidiano “La Discussione”, trattai il tema della cosiddetta seconda repubblica, un tema tornato oggi d’attualità in considerazione della opinione diffusa relativa ad una terza repubblica connotata dal bipolarismo Lega-M5s avviluppato in un tripolarismo centrodestra, centrosinistra, Movimento5stelle. Intitolato “Questa repubblica è …

Leggi tutto »

Molise, vince Berlusconi. Stop ai Cinquestelle

Ha vinto il centrodestra e Silvio Berlusconi riprende fiato. Il risultato elettorale del Molise ha immediata influenza sulle manovre per la costruzione del governo nazionale. La legge regionale ha consentito di assegnare subito la vittoria. Il sistema di voto proporzionale con premio di maggioranza garantisce, infatti, la governabilità: il candidato che prende …

Leggi tutto »

Per fare il governo, rompere le uova

Per arrivare al governo prossimo venturo, il presidente della Repubblica Sergio Mattarella (con la collaborazione in regia del due volte capo dello Stato Giorgio Napolitano) sta percorrendo una strada che più corretta non si può. Dalle elezioni dello scorso marzo, sono emersi tre poli, nessuno dei quali da solo ha …

Leggi tutto »

Questo sito utilizza i cookies. Se accetti o continui nella tua visita, consenti al loro utlizzo .

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close