PETROLIO. I Sauditi incassano mentre gli Houthi attaccano

Il gigante dell’energia Saudi Aramco, la compagnia di stato per gli idrocarburi, ha fatto sapere che l’utile netto nel 2021 è aumentato di oltre il 120% a causa dell’aumento dei prezzi del greggio, poiché la crescita economica globale si è ripresa dalla flessione indotta dalla pandemia. L’annuncio è arrivato poche ore dopo che i ribelli Houthi dello Yemen (Civili bombardati dai Sauditi e l’Ue si “preoccupa”) hanno preso di mira con droni armati diverse località, comprese le strutture della compagnia.

L’Aramco non ha detto se gli attacchi hanno causato danni ed ha diffuso un comunicato ufficiale di altro tenore. «L’utile netto di Aramco – si legge nel comunicato – è aumentato del 124%: 110 miliardi di dollari nel 2021, rispetto ai 49 miliardi di dollari del 2020». Prima che la pandemia di coronavirus colpisse i mercati globali, Aramco aveva realizzato nel 2019 un utile netto di 88,2 miliardi di dollari.

Nel dicembre del 2019 l’Aramco aveva quotato l’1,7% delle sue azioni alla borsa saudita, generando 29,4 miliardi di dollari nella più grande offerta pubblica iniziale del mondo. Il presidente e amministratore delegato Amin Nasser ha dichiarato: «Sebbene le condizioni economiche siano notevolmente migliorate, le prospettive rimangono incerte a causa di vari fattori macroeconomici e geopolitici». Ed ha aggiunto: «Riconosciamo che la sicurezza energetica è fondamentale per miliardi di persone in tutto il mondo, motivo per cui continuiamo a fare progressi nell’aumento della nostra capacità di produzione di petrolio greggio, nell’esecuzione del nostro programma di espansione del gas e nell’aumento della capacità di trasformazione in prodotti chimici».

È dal 2017, cioè dalla nomina di Mohammed bin Salman a principe ereditario, che l’Arabia Saudita cerca di diversificare un’economia dominata dal petrolio. A febbraio, il regno, uno dei principali esportatori di greggio al mondo, ha trasferito il 4% delle azioni Aramco per un valore di 80 miliardi di dollari al fondo sovrano saudita.

Il greggio Brent è attualmente venduto a più di $ 100 al barile.

 

Lascia un commento

Questo sito utilizza i cookies. Se accetti o continui nella tua visita, consenti al loro utlizzo .

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close