AUTOMOBILI. La via dell’idrogeno si chiama Hyvia

Si chiama “Hyvia“, nome composto da “Hy” (idrogeno) e “via” (parola latina passata all’italiano). È la via dell’idrogeno, dunque. Ora va di moda l’auto elettrica: non produce gas di scarico e non inquina. Bene, ma come si produce l’elettricità che alimenta l’auto ecologica? Il problema dell’inquinamento è soltanto spostato; non eliminato. L’idrogeno, invece, farà diventare l’auto elettrica pulita per davvero.

La casa automobilistica francese “Renault” ha siglato una joint-venture con la “Plug Power”, una società americana impegnata nello sviluppo di sistemi di celle a combustione a idrogeno. L’accordo è stato battezzato “Hyvia” e le due aziende detengono ciascuna il 50%. Chief Executive Officer (presidente in breve) è David Holderbach, che è stato per 12 anni un uomo-Renault ricoprendo diversi incarichi.  La sede di “HYVIA“, come scrive Holderbach su LinkedIn, è a Villiers-Saint-Fre’de’ric, nel centro di ingegneria del Gruppo Renault, mentre le attività di assemblaggio delle celle a combustibile e delle stazioni di ricarica saranno svolte dalla fine di quest’anno a Flins (progetto Re-Factory).

La tecnologia a idrogeno, che è complementare rispetto all’offerta elettrica, assicurerà un’autonomia fino a 500 km e tempi di ricarica di 3 minuti. La decarbonizzazione nei centri urbani è una sfida già raccolta da Renault che è leader europeo dei veicoli commerciali elettrici.

Gli ingegneri prevedono che “Hyvia” diventerà una realtà entro il 2030.

Probabilmente, avremo in strada i nuovi veicoli anche prima, considerando che in questa “gara” si cimenteranno tutte le aziende del settore, grandi e piccole.

Lascia un commento

Questo sito utilizza i cookies. Se accetti o continui nella tua visita, consenti al loro utlizzo .

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close