Paragonando normali spermatozoi a quelli del paziente, il medico commenta: «Mi pare di capire che è un bel po' che lei non faccia sesso»

Sesso. Fare l’amore ci protegge dal coronavirus

La notizia non è affatto fresca di giornata, ma vale la pena riportarla: fare l’amore rafforza le difese immunitarie. Il sesso fa da baluardo contro il coronavirus. Evviva. Ma sarà vero? Che il sesso faccia bene alla salute è scientificamente provato, che migliori i rapporti di lavoro anche (https://internettuale.net/126/il-sesso-fa-bene-al-lavoro), che funzioni meglio con determinati alimenti pure (https://internettuale.net/81/il-sedano-fa-bene-allamor) ed è tesi ampiamente dimostrata che, stando attenti all’alimentazione, migliorino le prestazioni (https://internettuale.net/2088/sesso-se-lo-volete-fare-lasciate-perdere-chewing-gum-tafu-e-bevande-energetiche); ma che accresca le difese immunitarie è cosa nuova e (speriamo) vera.

La notizia viene dagli States e precisamente dalla “Penn State Wilkes-Barre”, una delle università della Pennsylvania. Due psicologi, tali Carl Charnetski e Francis Brennan, hanno fatto una specifica ricerca su un campione di 111 studenti (44 maschi e 67 femmine); hanno chiesto a ciascuno quante volte alla settimana facesse sesso. Dopodoché hanno preso campioni di saliva agli studenti che avevano risposto di farlo una o due volte a settimana e a chi aveva dichiarato tre o più volte. Questo perché il liquido secreto dalle ghiandole salivari che abbiamo in bocca contiene, fra l’altro, immunoglobulina A (IgA), che sarebbe la prima trincea dell’organismo a difesa contro i virus del raffreddore. È ovvio che maggiore è la quantità di IgA nella saliva e meno sono le probabilità di beccarsi il raffreddore.

Gli studenti, che avevano risposto di fare sesso una o due volte a settimana, avevano i livelli di IgA più alti; in percentuale, questi ragazzi e ragazze avevano il 30% in più di IgA rispetto agli altri che avevano rapporti sessuali meno frequenti. Est modus in rebus, dicevano gli antichi, per cui anche stavolta dobbiamo dare loro ragione: infatti, il gruppo di studenti che aveva dichiarato di fare sesso più di due volte a settimana è risultato avere una percentuale più bassa di lgA. La conclusione, stando ai risultati di questa ricerca statunitense, è che c’è una misura in tutte le cose e, quindi, anche nel sesso.

Una o due volte a settimana fa tanto bene alle difese immunitarie; farlo con maggior frequenza le abbassa.

C’è un altro dato: gli amanti di lunga data e con rapporti di lunga durata presentavano il massimo di lgA. Una indiretta conferma che il matrimonio è cosa buona e sana, a patto che si faccia l’amore una o due volte a settimana. (Nella vignetta, lei a lui: «D’accordo, puoi girare un’altra volta la ruota, ma soltanto perché è il tuo compleanno»)

Gli arresti domiciliari subiti per frenare l’epidemia hanno costretto a maggiore intimità persone che prima uscivano al mattino e si ritrovavano la sera davanti alla tv. Hanno fatto più sesso? Un medico mezzobusto d’Oltreoceano (ah! questi americani!) tale Mehmet Oz ha raccomandato il sesso per evitare conflitti causati dalla maggiore contiguità imposta ed anche per combattere la depressione. Un doloroso capitolo questo, che prima o poi dovrà essere affrontato calcolando il numero dei suicidi, degli omicidi e dei ferimenti causati dalla forzata reclusione in casa.

La migliore soluzione, secondo questo medico popolare in televisione, è fare sesso; lui assicura che si vive più a lungo e senza tensioni. Quanti italiani hanno fatto l’amore anche senza conoscere le ricerche mediche sull’argomento? Speriamo in tanti, sì da invertire, almeno per quest’anno, l’andamento demografico da anni in discesa.

Comunque, il dottor Oz non ha detto una sciocchezza: il sesso allunga la vita grazie agli effetti del Dhea, un ormone che regola la libido e migliora la produzione della mielina, una sostanza che protegge il sistema nervoso. Ricerche scientifiche oramai classiche e non più contestate hanno dimostrato come il sesso stimola le endorfine, le quali sono ormoni che lavorano come neurotrasmettitori, causando tanto fecondo buonumore.

Passeggiando sul web, ci si imbatte in centinaia di studi ed esperimenti relativi al sesso. Al di là dei singoli risultati, c’è un dato comune a tutti: fare l’amore fa bene. Se proprio non c’è una guerra da combattere, almeno facciamo sesso.

 

 

Lascia un commento

Questo sito utilizza i cookies. Se accetti o continui nella tua visita, consenti al loro utlizzo .

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close