Prima / FOCUS / Documenti / Europee. La Lega sfonda al Sud. Rocca Imperiale sott’occhio
Dal bel lungomare di Rocca Imperiale

Europee. La Lega sfonda al Sud. Rocca Imperiale sott’occhio

La Lega ha sfondato al Sud. È illuminante l’esempio di Rocca Imperiale, un paesino calabrese al confine con la Lucania, dove la Lega è diventato il primo partito. Il balzo dalle europee del 25 maggio del 2014 a questo 26 maggio 2019 è davvero impressionante. La Lega è passata dai 12 (dodici!) voti di cinque anni fa ai 549 di oggi. A Rocca Imperiale, la Lega ha sfiorato il 29% (la percentuale raggiunta è del 28,52 per l’esattezza). Il capovolgimento deciso dagli elettori ha ridisegnato la mappa politica di questo Comune in provincia di Cosenza noto soprattutto per i limoni.

Gli iscritti nelle liste elettorali erano 3.181. Sono andati a votare in 2.248, lasciando nelle urne 1.925 voti validi (sono state 263 le schede bianche e 60 le nulle). Quattro anni fa gli aventi diritto erano stati 3.188 (questo dato conferma che il paese si sta spopolando), i votanti 2.273, i voti validi 1.958 e 315 le schede non valide. L’affluenza è calata dal 71,30% del 2014 al 70,67 di ieri.

E gli altri partiti? Per evitare un elenco di dati (consultabili comunque sul sito del Viminale) mi fermo a quelli che hanno superato lo sbarramento del 4% e quindi: Lega, Movimento5stelle, Partito democratico, Forza Italia e Fratelli d’Italia.

Il Pd ha perso più della metà dei voti: dai 620 rastrellati alle europee del 2014 è crollato ai 292 di oggi. Se questo avrà ricadute sulla elezione del sindaco (che è del Pd) lo vedremo fra poche ore.

Forza Italia ha seguito un’analoga china: dai 473 è sceso a 247. Il Movimento5stelle, che aveva fatto irruzione nel panorama politico rocchese mietendo 441 voti, ha perso 32 voti attestandosi a quota 409.

In questo paese sul Mar Ionio (che qui scrivono correttamente mentre non so perché altrove, a cominciare da Roma, usano la j e scrivono Jonio) le elezioni europee hanno dato la palma della vittoria alla Lega, il secondo posto ai grillini e il terzo posto al Pd.

Un altro partito ha eguagliato l’exploit leghista: Fratelli d’Italia. Alle passate europee aveva raccolto poco più del 3% dei consensi (60 voti) e stavolta è balzato all’11,01% con 212 voti.

A dominare sono pertanto in 5: Lega, Cinquestelle, Pd, Forza Italia e Fratelli d’Italia.

Delle altre liste, ciò che colpisce sono gli 8 voti di CasaPound: una sorta di bandierina-testimonianza.

A riprova che le genti del Sud hanno dimenticato il terrorismo culturale messo in campo dal vecchio ceto politico dominante (state attenti: sono razzisti, vogliono distruggere il Meridione, strillano “Forza Vesuvio” e “Forza Etna”…) Rocca Imperiale è sufficiente. Il grande Giuseppe Prezzolini teneva una rubrica su “il Borghese” intitolata “America sott’occhio, Italia col cannocchiale”. Nel mio piccolo, io ho Rocca Imperiale sott’occhio.

CONDIVIDI

Lascia un commento

Questo sito utilizza i cookies. Se accetti o continui nella tua visita, consenti al loro utlizzo .

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close