Prima / Guerre / L’Onu condanna Israele: uccide bambini
Uno dei tanti funerali palestinesi

L’Onu condanna Israele: uccide bambini

I cecchini israeliani hanno sparato e ucciso bambini. Una Commissione d’inchiesta dell’Onu, la quale investigava sulle proteste palestinesi nella Striscia di Gaza, ha raccolto prove e testimonianze di uccisioni indiscriminate ad opera dei militari di Tel Aviv. Il presidente della Commissione Onu, l’argentino Santiago Canton, ha dichiarato: «I militari israeliani hanno violato la legge internazionale sui diritti umani e del diritto umanitario»; poi ha aggiunto: «L’indagine ha evidenziato ragionevoli basi per ritenere che i cecchini israeliani abbiano sparato a giornalisti, sanitari, bambini e persone con disabilità, sapendo che erano chiaramente riconoscibili in quanto tali» ed ha azzardato (è il caso dirlo perché attaccare Israele è sempre un boomerang): «Alcune di queste violazioni potrebbero costituire crimini di guerra o crimini contro l’umanità».

La vecchia storia del lupo e l’agnello

Grande cautela e verbi al condizionale perché si tratta di Israele. Se si fosse trattato di un altro Stato, la Siria per esempio, tanta accortezza sarebbe sparita sotto una montagna di accuse senza se e senza ma. Comunque, è già un miracolo che gli investigatori delle Nazioni Unite abbiano trovato la forza per condannare Tel Aviv. Il ministro israeliano degli Esteri Yisrael Katz ha detto che l’inchiesta Onu è «ostile, falsa e prevenuta». Poi ha tirato fuori la solita storia del diritto alla difesa (perfino il loro esercito si chiama “forza di difesa” a significare che sono e saranno sempre gli altri gli aggressori): «Nessuna istituzione può negare il diritto di Israele all’autodifesa e a difendere i propri cittadini e le frontiere dagli attacchi violenti». Ed ha concluso tracotante: «Israele respinge quel rapporto».

Stavolta non si tratta dell’Unesco che, con l’accusa di essere prevenuta nei confronti di Tel Aviv, è stata abbandonata da Israele e, ovviamente, dagli Stati Uniti d’America. Stavolta si tratta del più grande e autorevole organismo internazionale. Che faranno Trump&soci? Le Nazioni Unite sono un boccone troppo grosso perfino per loro. Già altre volte dal Palazzo di Vetro sono arrivate condanne che Israele ha impunemente ignorato, ma a tirare troppo la corda…

Vedi anche

L’Italia delle mance non è una vergogna del passato

Cominciamo daccapo. E vediamo di vederci un po’ più chiaro. Di fronte alle miserabili storie …

Lascia un commento

Questo sito utilizza i cookies. Se accetti o continui nella tua visita, consenti al loro utlizzo .

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close