Prima / DIBATITTO / Società / Renzi: fuori Marino dal Campidoglio meglio affrontare il rischio elettorale

Renzi: fuori Marino dal Campidoglio meglio affrontare il rischio elettorale

Fine dei giochi. Per il momento. L’Agenzia Giornalistica Italia (Agi) ha dato notizia delle dimissioni già protocollate di 26 consiglieri capitolini. Pare, dunque, che sia decaduto automaticamente (senza dare spazio ai primi non-eletti) il Consiglio comunale di Roma. Di conseguenza non c’è più giunta e, ovviamente, non c’è più un sindaco. Il documento delle dimissioni in massa è stato siglato davanti a un notaio. L’Agi pubblica anche i nomi dei consiglieri che hanno aggiunto la propria firma a quelle dei 19 consiglieri del Pd. Sono: Svetlana Celli (Lista civica Marino), Daniele Parrucci (Cd), Alfio Marchini e Alessandro Onorato (Lista Marchini), Roberto Cantiani (Ncd), Ignazio Cozzoli e Francesca Barbato del movimento politico che fa capo a Raffaele Fitto.

I “RESPONSABILI” SECONDA EDIZIONE
Nessun supporto, dunque, da Forza Italia o dal Movimento 5 stelle. Matteo Renzi è riuscito a far fuori Ignazio Roberto Maria Marino senza concedere alcunché alle opposizioni. Se l’operazione 30 ottobre (data fatidica: lo stesso giorno, ma di 93 anni fa, Vittorio Emanuele III diede a Benito Mussolini l’incarico di formare il governo) l’avesse fatta Silvio Berlusconi, per esempio, si sarebbe scatenata la caccia ai “cani sciolti” che erano stati “convinti” a sostenere il Pd. In effetti, hanno svolto più o meno le stesse funzioni dei cosiddetti “responsabili” (ricordate?) ma nessuno parla di “voto di scambio”, di “campagna acquisti” e simili oscenità. Renzi, come Bruto, è un uomo d’onore. E per fregarlo serve un “uomo d’onore” tipo Ottaviano.
Adesso cominciano le scaramucce sulla data delle elezioni.
Giuseppe Spezzaferro

Vedi anche

Quarto, la camorra, i cinquestelle e il pm che arrestò il principe di Savoia

Nel piccolo Comune di Quarto (circa 40 mila abitanti ad una ventina di chilometri da …

Lascia un commento

Questo sito utilizza i cookies. Se accetti o continui nella tua visita, consenti al loro utlizzo .

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close