Prima / DIBATITTO / Società / Roma, se il mezzo sindaco non se ne va per sfrattarlo si dimetteranno i consiglieri

Roma, se il mezzo sindaco non se ne va per sfrattarlo si dimetteranno i consiglieri

I giorni passano e il 2 novembre s’avvicina. Molti andranno al cimitero a portare fiori sulla tomba dei loro cari. Si mangeranno i “dolci dei morti”. Biscotti e dolciumi preparati secondo antiche tradizioni, l’una diversa dall’altra, dal Friuli alla Sicilia. Sarà un lunedì nero anche in Campidoglio? Il mezzo sindaco Ignazio Roberto Maria Marino mollerà l’osso, pardon, la poltrona? Sarà come la focaccia di Treviso un “morto vivo”? Nessuno lo può dire. Il personaggio è imprevedibile come dimostrano i ripetuti “incidenti” con rimborsi-spese e affini. Tocca aspettare per vedere se lunedì 2 novembre le dimissioni diventeranno effettive.

PALAZZO CHIGI TREMA
Lo scenario politico sarà comunque caotico, sia a dimissioni confermate sia a ripensamento proclamato. Le sorti del Campidoglio incidono anche su Palazzo Chigi (che trema anche se non lo dà a vedere) e ciò non soltanto per una esplosiva alchimia politica sospesa tra il diabolico e il magico, quanto per il terremoto provocato dalla sconfitta elettorale del Pd. I Romani si sono stufati. La metà (schifata delusa annoiata) non andrà a votare e l’altra metà boccerà tutti i vecchi partiti, inclusi quelli nuovi di nome.
Fermiamo un momento l’attenzione su cosa potrebbe accadere se il mezzo sindaco non confermasse le dimissioni.
Cosa si potrebbe fare per mandarlo ugualmente a casa?

MOZIONE DI SFIDUCIA
Una via regolamentare è quella della presentazione di una mozione di sfiducia. Trovare gli almeno 18 consiglieri che la sottoscrivano non sarebbe un’impresa. Farla appoggiare da minimo 25, questo sì che creerebbe problemi.
Un’altra strada consentita dallo Statuto sarebbero le contemporanee dimissioni di metà Consiglio comunale.

ALMENO 25 COMSIGLIERI LASCIANO
I consiglieri del Pd sono 19 e, quindi, non sono in numero sufficiente a “cacciare” il chirurgo esportato dagli Usa. Inoltre, siamo sicuri che tutti i consiglieri piddini siano anti-Marino?
Sui 4 consiglieri vendoliani non può contare né il fronte a favore né quello contro. Tocca trovare (stringendo un qualche accordo sottobanco) una decina di consiglieri tra Forza Italia, Movimento 5 stelle e altri.

IL BILANCIO NON LO TOCCANO
Ho letto da qualche parte (o me l’hanno detto, non ricordo) che Marino potrebbe essere ghigliottinato con la bocciatura del bilancio comunale. Non ci credo. Si tratta di soldi e far arrivare un commissario significherebbe che tutte le spese, sulle quali tanto faticosamente sono stati inventati equilibri, compromessi e benevoli astensioni, sarebbero passate al setaccio con conseguenze disastrose per quasi tutti.
Credo anche che sulla mozione di sfiducia non sarebbe agevole mettere d’accordo i piddini con altri. Su un aggettivo sono cadute iniziative d’ogni genere. A non parlare del fatto che gli oppositori interni dell’odiatore dei sampietrini dovrebbero chiedere sostegno a chi fino a ieri ha appoggiato l’amministrazione Alemanno.

L’ENIGMA PENTASTELLATO
E i pentastellati? Quali suggerimenti da Grillo&socio? Non v’ha dubbio che i cinquestelle abbiano ottime probabilità di vincere le elezioni e che quindi siano i più interessati alla caduta dell’attuale giunta. Firmare, però, una mozione insieme con il Pd sarebbe una novità assoluta (e indigesta).
Più probabile mi sembrano le dimissioni in massa. Ciascuno si dimetterà con proprie motivazioni e tutti sfratteranno l’okkupante-Tentenna.
Giuseppe Spezzaferro

Vedi anche

Falcone ucciso dal finestrino aperto

Sulla bretella dell’autostrada Palermo-Mazzara del Vallo, andando verso Punta Raisi, all’aeroporto intitolato a Giovanni Falcone …

Lascia un commento

Questo sito utilizza i cookies. Se accetti o continui nella tua visita, consenti al loro utlizzo .

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close