Prima / ATTUALITÀ / Economia / Crisi. «Eppur si muove!»: consumiamo più benzina e compriamo più auto

Crisi. «Eppur si muove!»: consumiamo più benzina e compriamo più auto

Le cose cambiano e noi non ce ne accorgiamo. Rispetto all’anno scorso ci sembra che tutto sia rimasto tale e quale: lo stipendio non basta, la pensione è ai minimi termini, la frutta costa un botto, le tasse non calano nemmeno se le ammazzi, i soldi se ne vanno in un battibaleno. Il prezzo del petrolio crolla sui mercati internazionali ma in Italia fisco e petrolieri fanno finta di non vedere. Qualcuno parla di ripresina in atto e tutti si mettono a urlare che non è vero.

GALILEI DOCET
«Eppur si muove!» mi verrebbe da dire citando le parole che pare Galileo Galilei avesse pronunciato a mezza voce dopo aver dovuto accettare che la Terra se ne stesse immobile nello spazio mentre il Sole le girava intorno.
«Eppure si muove!». Come la Terra è ferma all’apparenza (invece viaggia a circa 106 mila chilometri l’ora per compiere un giro di 365 giorni intorno al Sole) così l’Italia di luglio 2015 non è rimasta ferma al luglio 2014.

CONSUMI IN CRESCITA
Il mese scorso, per esempio, le immatricolazioni di autovetture nuove sono aumentate del 14,6% rispetto a luglio di un anno fa. E sono aumentati del 6,5% i consumi petroliferi (sono state vendute 35 mila tonnellate in più di benzina).
In totale a luglio scorso i consumi petroliferi sono ammontati a circa 5,5 milioni di tonnellate.

UNIONE PETROLIFERA
I dati sono dell’Unione petrolifera, l’associazione che riunisce le principali aziende (sono 38) che operano in Italia nell’ambito della trasformazione del petrolio e della distribuzione dei prodotti petroliferi e della logistica.

2015 MEGLIO DEL 2014
Nei primi sette mesi di quest’anno, i consumi sono stati pari a circa 34,1 milioni di tonnellate, con un aumento del 2,3% (+764.000 tonnellate) rispetto allo stesso periodo del 2014.
Gli Italiani hanno ricominciato a comprarsi l’auto nuova e a farsi qualche gita fuori porta. Certo, non è molto, ma smentisce chi afferma che non sia cambiato niente. Che sia, poi, merito del governo Renzi, è un altro paio di maniche.
Giuseppe Spezzaferro

Vedi anche

Gli zingari hanno ottimi avvocati

«Zingara. Donna che appartiene all’etnia degli Zingari, in particolare dedita all’accattonaggio e alla chiromanzia». La …

Lascia un commento

Questo sito utilizza i cookies. Se accetti o continui nella tua visita, consenti al loro utlizzo .

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close