Prima / ATTUALITÀ / Economia / Murdoch fa quattrini per lo shopping creando la pay tv più grande d’Europa

Murdoch fa quattrini per lo shopping creando la pay tv più grande d’Europa

Rupert Murdoch, tycoon australo-americano delle telecomunicazioni, ha bisogno di più soldi per comprare la società statunitense Time Warner. Gli è stata, infatti, respinta l’offerta di 80 miliardi di dollari (circa 60 miliardi di euro) fatta tramite la 21st Century Fox.
Per fare quattrini, l’armatore della flotta Sky ha messo in cantiere e felicemente varato una supercorazzata che gli ha portato un carico di contante.

Ecco come ha fatto.
British Sky Broadcasting (BSkyB) ha comprato dalla 21st Century Fox il suo 100% in Sky Italia (2,06 miliardi di euro) e il 57,4% in Sky Deutschland (3,6 miliardi di euro).

La Fox appartiene a Murdoch e la BSkyB è, per il 39,1%, di proprietà della Fox.

Con questa operazione, Murdoch raggiunge due obiettivi: la creazione di una gigantesca multinazionale pay-tv operante in Europa e un po’ di miliardi di euro freschi freschi incassati dalla Fox da poter aggiungere ai miliardi offerti per comprare la Time Warner.

La British Sky Broadcasting è il più grande operatore di pay-tv del Regno Unito, dove, secondo i dati del 2012, ha 10.742.000 clienti diretti. Con l’aggiunta di Sky di Italia e di Germania, i clienti arrivano a 20 milioni con la possibilità di raggiungere 97 milioni di abitazioni.

Anche se negli ultimi tre anni Sky Italia ha perso 200 mila clienti e Sky Deutschland occupa soltanto il 20% del mercato tedesco, le sinergie consentiranno di risparmiare parecchi soldini da usare per il rilancio. Inoltre, i risultati del bilancio di esercizio concluso a fine giugno del gruppo BSkyB segnano ricavi per 7.611 milioni di sterline (circa 9 milioni e mezzo di euro).

Un’ultima annotazione: la famosissima Cnn (Cable news network) appartiene alla Time Warner. Stando alle leggi vigenti antitrust Murdoch non potrebbe comprarla. La domanda è: cosa s’è inventato per cederla senza cederla?
Giuseppe Spezzaferro

Vedi anche

Il fabbisogno statale scende a 60 miliardi grazie all’aumento della spremitura fiscale

C’è un momento nel quale la spremitura fiscale comincia a dare meno frutti perché si …

Lascia un commento

Questo sito utilizza i cookies. Se accetti o continui nella tua visita, consenti al loro utlizzo .

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close