Prima / ATTUALITÀ / Europa / Maastricht non è un dogma religioso: si può (e si deve) rinegoziare

Maastricht non è un dogma religioso: si può (e si deve) rinegoziare

Le elezioni inglesi e francesi parlano sin troppo chiaro.
Non è messa in discussione la costruzione europea ma il tracciato che si stava seguendo, socialmente disastroso.
Non ci sono trattati che non siano rinegoziabili. Certo che prima lo si fa e meglio è.
Inghilterra, Francia e forze probabilmente maggioritarie anche in Germania stanno aprendo la strada.
Spero che anche in Italia si volti finalmente pagina, nel senso che si metta fine al capitolo dell’europeismo di maniera, che ha avuto aspetti persino deliranti.
Che la questione della moneta unica sia riportata sul terreno e nelle condizioni delle cose possibili, realistiche, economicamente e socialmente equilibrate.
Non si deve e non si sarebbe mai dovuto dimenticare che se l’Italia ha bisogno dell’Europa, l’Europa ha bisogno dell’Italia.
Bettino Craxi
avanti craxi inter

Vedi anche

IMMIGRATI Vertice a Malta: soldi dall’Europa all’Africa L’Italia è lenta a redistribuire i profughi

Per due giorni a Malta, s’è svolto un incontro tra una novantina di rappresentanti di …

Lascia un commento

Questo sito utilizza i cookies. Se accetti o continui nella tua visita, consenti al loro utlizzo .

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close