Prima / DIBATITTO / Società / Gli italiani parlano di economia a vanvera Lo conferma un’indagine dell’Istat

Gli italiani parlano di economia a vanvera Lo conferma un’indagine dell’Istat

Il Prodotto interno lordo, l’inflazione e la disoccupazione sono dati economici che sembrano noti a tutti. Ne sento parlare spesso, ma sempre a sproposito, in metro o sul bus. Ora arrivano i dati dell’Istituto nazionale di statistica a darmi ragione: gli italiani sono in gran parte all’oscuro dei veri dati e, quando parlano di economia, lo fanno a vanvera.
Alla domanda sulla conoscenza della variazione annua del Pil – scrive l’Istat – il 62% non ha saputo dare un’indicazione, il 37% ha affermato di saper fornire un valore (in più o in meno rispetto al valore ufficiale) e l’1% si è rifiutato di rispondere.

A proposito del tasso di inflazione, coloro che non rispondono – spiega l’Istat – si possono scomporre in due gruppi: chi ha sentito parlare del fenomeno dai mezzi di comunicazione (46,8%) e chi, invece, non ne ha mai sentito parlare (10,6%).

Riguardo alla disoccupazione la quota di chi fornisce un valore raggiunge il 45,5% ed è relativamente più alta rispetto alle altre variabili. Comunque la maggioranza, cioè il 51,5% non è in grado di rispondere e il 6,8% dichiara di non averne avuto notizia.

Questo è lo stato dell’arte. Ecco perché sui cosiddetti social network tracimano le informazioni sbagliate e i commenti stupidi. La maggioranza degli italiani non ha idea delle reali dimensioni della disoccupazione, dell’inflazione e del Pil.

E quali sono le fonti principali di informazione?
Il principale media utilizzato dagli italiani per la conoscenza di dati economici – scrive l’Istat – è la televisione (46,5%); seguono: Internet (19%), i giornali (18,1%), la radio (7,5%); agli ultimi posti ci sono le discussioni con parenti e amici (5,4%) e i discorsi dei leader politici (2,8%).

Dal che si deduce che meno della metà degli italiani crede ancora nella televisione e che la stragrande maggioranza ha smesso di credere ai politici. E questo non so se sia un vero passo avanti.
Giuseppe Spezzaferro

Vedi anche

Intellettuali, non prendetevela con il popolo-bue

Ci sono troppi intellettuali in giro che se la prendono con il popolo-bue perché corre …

Lascia un commento

Questo sito utilizza i cookies. Se accetti o continui nella tua visita, consenti al loro utlizzo .

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close