Prima / DIBATITTO / Società / L'Antitrust a De Luca: sei incompatibile

L'Antitrust a De Luca: sei incompatibile

La carica di sindaco di Salerno è incompatibile con quella di sottosegretario alle Infrastrutture e Trasporti. Lo ha scritto l’Antitrust nel provvedimento n. 24618 pubblicato oggi nel bollettino ufficiale.
Vincenzo De Luca, il compagno-concorrente di Antonio Bassolino, il campione dell’immondizia differenziata, il patron di mostri uccisori di Santa Teresa, il vantatore di sé stesso, non vuole lasciare nessuna delle due poltrone. Dice che non è un vero sottosegretario, anzi, che non è un vero viceministro perché, come sottolinea anche l’Autorità garante della concorrenza e del mercato (l’Agcm, più nota come Antitrust) «…Tale procedura non si è tuttavia perfezionata, (…) poiché è necessario che al soggetto interessato siano attribuite “deleghe relative ad aree o progetti di competenza di una o più strutture dipartimentali ovvero di più direzioni generali” (…) Deleghe che, nella specie, non sono state finora conferite dal competente ministro».

Il conflitto d’interessi, dice l’Antitrust, c’è comunque anche se De Luca è un finto viceministro.
Nel provvedimento, firmato dal presidente Giovanni Pitruzzella (cassazionista, ordinario di Diritto costituzionale alla facoltà di Giurisprudenza e docente nella Scuola di specializzazione in Diritto europeo all’università di Palermo), l’Agcm ricorda anche che il sindaco di Salerno «con nota dell’11 settembre 2013, si è limitato a comunicare che la questione era all’attenzione del Consiglio comunale che, nella seduta del 2 settembre 2013, aveva deciso di consultare la commissione consiliare permanente “Statuto”, al fine di esprimere “il relativo parere in argomento, riservando, all’esito, le successive determinazioni di questo consesso”…».

L’Autorità garante della concorrenza e del mercato, dunque, «delibera che la carica di sindaco del Comune di Salerno, ricoperta dal sottosegretario di Stato alle Infrastrutture e Comune ai Trasporti, dott. Vincenzo De Luca, è incompatibile ai sensi dell’art. 2, comma 1, lettera a) della legge n. 215/2004 e dell’art. 13, comma 3, del decreto legge 13 agosto 2011, n. 138, convertito dalla legge 14 settembre 2011, n. 148».

Il provvedimento chiude così: «La presente delibera sarà comunicata al soggetto interessato, inviata ai Presidenti del Senato della Repubblica e della Camera dei Deputati e pubblicata nel Bollettino dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato. Il provvedimento sarà altresì trasmesso al Consiglio comunale di Salerno, secondo quanto previsto dall’art. 6, comma 1, lettera a) della legge n. 215/2004. Avverso il presente provvedimento può essere presentato ricorso al TAR del Lazio, ai sensi dell’art. 135, comma 1, lettera b) del Codice del processo amministrativo (decreto legislativo 2 luglio 2010, n. 104), entro il termine di sessanta giorni dalla data di notificazione del provvedimento stesso, ovvero può essere proposto ricorso straordinario al Presidente della Repubblica ai sensi
dell’articolo 8, comma 2, del Decreto del Presidente delle Repubblica 24 novembre 1971, n. 1199, entro il termine di centoventi giorni dalla data di notificazione del provvedimento stesso
».

A lume di naso, e conoscendo la prepotente vitalità mostrata ad abudantiam nel corso delle guerre bassoliniane, azzardo che De Luca presenterà ricorso l’ultimo giorno dei sessanta previsti, cioè a fine gennaio inizi febbraio.

Tra i posti vacanti di 6 (mi pare) sottosegretari passati all’opposizione insieme con Silvio Berlusconi, l’elezione del nuovo segretario Pd, le feste di Natale, la Befana e i colpi di scena immancabili nel teatrino della politica, campa cavallo…
Giuseppe Spezzaferro

Vedi anche

Una sfilata mai vista. Salvini e Di Maio fratelli d’Italia

La sfilata del 2 giugno questa volta è stata un avvenimento storico, nel vero senso …

Lascia un commento

Questo sito utilizza i cookies. Se accetti o continui nella tua visita, consenti al loro utlizzo .

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close