Il Filo dell'Attualità

Sciopero per il clima: i danni del terrorismo culturale

È bello vedere migliaia di giovani italiani manifestare per “salvare il pianeta”. Era dai tempi delle manifestazioni per la pace nel mondo (ispirate e finanziate da Mosca come arma suppletiva nella “guerra fredda”) che non si vedevano tanti ragazzi e ragazze sfilare con tanto spontaneo entusiasmo. A Roma, i giovani …

Leggi tutto »

50° LdP. Per “Paese Sera” eravamo nazionalsocialisti fascisti

«Dopo i fatti di mercoledì, i “nazionalsocialisti” (una voluta confu­sione di etichette) e gli iscritti del Fuan (una ottanti­na in tutto) hanno “occupato” un’aula della facoltà: dietro l’ordine del giorno “appelli mensili” i fascisti hanno nascosto il tentativo di bloccare il dialogo che il Collettivo politico di Giurisprudenza sta portando …

Leggi tutto »

50° Lotta di Popolo. L’antifascismo ignorato da “Lotta Continua”

Cosa facevano e dicevano i compagni mentre noi ci organizzavamo in Lotta di Popolo? La loro religione, fondata sulla dittatura del proletariato e allargata alla lotta studentesca, imponeva un linguaggio aggressivo nei confronti dei “padroni” e del “loro stato fuorilegge”. Leggendo un numero del giornale “Lotta Continua” ciclostilato a febbraio …

Leggi tutto »

50° Lotta di Popolo. Il cavaliere di gran croce Tito e l’Europa

La visita ufficiale in Italia di Josip Broz (soprannominato Tito), presidente della Repubblica Socialista Federativa di Jugoslavia, il 2 ottobre del 1969, fu un’offesa alle migliaia di morti infoibati ed ai 350 mila profughi dalmati e istriani. Al dittatore comunista, il presidente Giuseppe Saragat, uomo degli americani da prima che …

Leggi tutto »

Elezioni Ue: domenica 26 quasi tranquilla per l’Italia

Tutto sommato, non sta finendo male. Manca poco più di una settimana all’appuntamento elettorale, che sicuramente cambierà la faccia dell’Unione europea, e non c’è stato alcunché di eclatante. Sono state smentite le previsioni di violente tempeste giudiziarie a carico delle due liste (Cinquestelle e Lega) che sono le uniche a …

Leggi tutto »

Cristiani, comunisti, fascisti…: tutti al supermercato

È come al supermercato. Il cittadino-cliente-consumatore sceglie la pasta corta o la lunga, il pomodoro pelato o a pezzettoni, il formaggio molle oppure il pecorino. Cammina tra scaffalature ricche di offerte e occasioni del mese e fa le scelte che più gli aggradano. Il cristiano cattolico romano e apostolico fa …

Leggi tutto »

Quando la censura è una puttana che fa la verginella

Una puttana che non nasconde la propria professione è moralmente meno deprecabile di una che si veste di rispettabilità e che si offende se la chiami con il suo nome. Fa la verginella e pretende di essere trattata come tale. Allo stesso modo, la censura è meno mostruosa quando è …

Leggi tutto »

Per salvare l’Italia, deportare i fascisti in Antartide

I fascisti, Male Assoluto, avvelenano l’Italia. Ne minacciano l’esistenza alla radici. Non è possibile una giusta riforma della giustizia sotto la minaccia fascista. La magistratura conserverà il controllo politico sulla cosiddetta classe dirigente a meno che non saranno svelate tutte le trame nere. Come si può organizzare una profonda campagna …

Leggi tutto »

Maggio 1969: le linee-guida di Lotta di Popolo

Nei primi quattro giorni di maggio, vissuti molto intensamente nel Teatro Ateneo della Sapienza, furono gettate le basi per la costruzione di un nuovo movimento (https://internettuale.net/3154/1-4-maggio-1969-a-roma-la-prima-lotta-di-popolo). Quel 1969 fu per noi il vero Sessantotto. La redazione di una “base programmatica”, che chiamammo “tracciato di impostazione”, segnò la fine dei lunghi …

Leggi tutto »

1-4 maggio 1969. A Roma, la prima “lotta di popolo”

Mezzo secolo fa, dal 1° al 4 maggio 1969, nasceva il primo nucleo di Lotta di Popolo. Per la prima volta, parlammo espressamente della lotta di popolo (introdotta dalla sottolineatura nel testo che qui sotto riporto) e per la prima volta delineammo la nostra visione geopolitica incentrata sull’unificazione dell’Europa. Per …

Leggi tutto »

L’export di democrazia Usa e il costo della benzina

Il barile di petrolio costa di più e la benzina aumenta; immediatamente. Quando il prezzo del barile cala, il costo della benzina diminuisce un po’; e non subito. I petrolieri non sono pie Dame di San Vincenzo; fanno il loro mestiere, che è quello di accumulare profitti. In Italia, però, …

Leggi tutto »

50° Lotta di Popolo. Università imbalsamata e nostri controcorsi

L’indizione dell’Assemblea permanente degli studenti di Legge alla Sapienza fu decisa dopo una serie di incontri (e scontri) sul funzionamento della scuola e sul tipo di insegnamento impartito. Il Diritto, a nostro parere, aveva perso ogni collegamento con la realtà ed era stato ridotto in riti e liturgie che con …

Leggi tutto »

Raffaele Panico: Fiume, l’accanimento Usa e l’alpino quantistico

«Una volta chiesi al presidente di un’associazione giuliano-dalmata come interpretare l’accanimento irrazionale del presidente statunitense Woodrow Wilson contro l’italianità di Fiume. Mi rispose che il maggiordomo di casa Wilson era un croato di Spalato, il quale non faceva che ripetere, scimmiottando il “Delenda Carthago” di Catone, che la Dalmazia era …

Leggi tutto »

Misteri d’Italia. Lofoco e Adinolfi a confronto sul caso-Moro

Nicola Lofoco, giornalista e ricercatore storico, nega assolutamente la presenza di servizi segreti stranieri dietro il rapimento e l’omicidio di Aldo Moro. Il leader democristiano, tenuto prigioniero 55 giorni e poi ucciso dalle Brigate Rosse nel 1978, è tuttora al centro di uno dei tanti misteri d’Italia continuamente riraccontati e …

Leggi tutto »

Raffaele Panico a Santa Maria in Portico: Stato estetico a Fiume

Oggi, martedì 16 aprile, alle 17,30 a Roma, in Santa Maria in Portico in Campitelli, si svolgerà una tavola rotonda organizzata dall’Accademia Angelico Costantiniana sul tema “Onore, Patria, Poesia: D’Annunzio e la Reggenza di Fiume”. Tra i relatori c’è anche l’amico e collega Raffaele Panico (Premio per la Cultura nel …

Leggi tutto »

50° Lotta di Popolo. La prepotenza dei baroni dell’università

Il Movimento studentesco di Giurisprudenza lavorò parecchio per “sensibilizzare” (come si diceva all’epoca) una massa di studenti più interessati a prendersi senza troppa fatica il pezzo di carta, la laurea, che ai problemi dell’Est dell’Europa sotto il tallone sovietico o del resto del mondo asservito ai profitti delle multinazionali. Lavorammo …

Leggi tutto »

Gli antifascisti nel pallone: perfino Netanyahu è fascista

La vittoria in Israele di Benjamin Netanyahu, premier per la quinta volta, ha scatenato una ridda di commenti sopra le righe, diciamo così. La promessa di dare a Israele tutte le terre palestinesi non lascia spazio alle solite fasulle trattative di pace. Non ci sarà alcun Stato palestinese ed è …

Leggi tutto »

Israele vota per fottersi la Cisgiordania

In Israele circa 6 milioni di cittadini sono chiamati al voto. Il confronto è tra Benjamin (confidenzialmente Bibi) Netanyahu, capo di governo già 4 volte e a caccia della quinta conferma, e Binyamin (confidenzialmente Benny) Gantz, paracadutista arrivato al vertice della gerarchia militare israeliana. I sondaggi dicono che il guerrafondaio …

Leggi tutto »

Questo sito utilizza i cookies. Se accetti o continui nella tua visita, consenti al loro utlizzo .

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close