Il Filo dell'Attualità

CASO ORLANDI. Recuperate le principesse. Sabato le analisi

Le ossa recuperate nel Campo Santo Teutonico sono ora al vaglio degli esperti. Si tratta dei due ossari individuati in un’area attigua alle tombe della Principessa Sophie von Hohenlohe, morta nel 1836, e della Principessa Carlotta Federica di Mecklenburgo, morta nel 1840 (https://internettuale.net/3287/emanuela-orlandi-le-due-principesse-erano-state-trasferite). Un comunicato ufficiale vaticano dice che «i resti …

Leggi tutto »

50° LdP. Eravamo un’assemblea permanente

Brutta cosa la vecchiaia, soprattutto quando ad un certo rimbambimento giovanile si somma (come nel mio caso) quello senile. Ho trovato il testo di un’intervista da me rilasciata non ricordo più quando e a chi. La ripropongo perché la ritengo sufficiente per inquadrare Lotta di Popolo un po’ più da …

Leggi tutto »

Il governo-bikini non scivolerà sul petrolio russo

I governi in Italia sono come il bikini: tutti si chiedono come faccia a star su e tutti desiderano che venga giù. Ma l’intrusione dell’attuale mostriciattolo bicefalo ha introdotto una grossa differenza con il passato. Un tempo era dall’interno degli stessi partiti di governo che partivano le bordate per farlo …

Leggi tutto »

La morte di Camilleri oscura Pirandello e D’Arrigo

La morte di Andrea Camilleri, noto ai più come il papà del “Commissario Montalbano”, ha scatenato la solita ridda di encomi, dolorosi ricordi e richiami alla sua grande personalità, generosità e disponibilità. Sappiamo tutti che i cimiteri sono affollati di madri esemplari e padri onest’uomini. Dopo morti, tutti diventiamo “speciali” …

Leggi tutto »

50° Lotta di Popolo. A Pescara il “primo congresso nazionale”

In tre giorni a Pescara (25-26-27 settembre 1970) si svolse un incontro tra i vari gruppi che facevano riferimento a noi. In un volantino, intitolato “Bollettino interno n°1 o.e.p. Lotta di Popolo”, nominammo quell’incontro “primo congresso nazionale” (oep stava per opposizione extraparlamentare). Furono presenti le delegazioni di Milano, Bergamo, Roma, …

Leggi tutto »

Emanuela Orlandi. Le due principesse erano state trasferite

La brutta faccenda delle due principesse scomparse dalle tombe nel Collegio Teutonico ha coinvolto direttamente la Magistratura vaticana. Non si tratta più di una segnalazione anonima che indicava il luogo di sepoltura di Emanuela Orlandi, la figlia quindicenne di un commesso della Prefettura della casa pontificia scomparsa esattamente 36 anni …

Leggi tutto »

50° LdP. Il Pci impose l’antifascismo al Movimento studentesco

Quando scoppiò il Sessantotto, fu presa di mira la società intera partendo dalle università. A Valle Giulia, non volarono slogan antifascisti o anticomunisti. Eravamo tutti incazzati contro una società fondata sul privilegio e diretta da privilegiati. Volevamo abbattere uno Stato che di diritto aveva soltanto il nome. Volevamo cacciare dall’università …

Leggi tutto »

Scontro Trump-Putin: ci va di mezzo Salvini

Lo scontro tra il presidente Usa Donald Trump e il presidente russo Vladimir Putin ha fatto un’altra vittima innocente: la Lega di Matteo Salvini. Washington e Mosca si spiano a vicenda utilizzando le più sofisticate apparecchiature. Entrambi i contendenti lavorano per creare danni: intervengono nei sistemi informatici, truccano dati (anche …

Leggi tutto »

In Italia, la donna-madre è passata di moda

L’ironia che accompagna le citazioni mussoliniane tipo “Il numero è potenza” è davvero fuori posto. Lo sviluppo di una società dipende anche dal tasso di crescita demografica. Questo è un dato incontrovertibile. I Popoli che non vogliono morire fanno figli. Gli altri si avviano all’estinzione. Se manca l’orgoglio della propria …

Leggi tutto »

Elezioni in Grecia. Sconfitta della sinistra e di “Alba Dorata”

Grande scandalo negli ambienti del “politicamente corretto” per la vittoria in Grecia del partito di centrodestra “Nuova Democrazia”. Com’è possibile – imprecano i delusi – che gli elettori abbiano premiato quegli stessi che avevano portato la Grecia sull’orlo dell’abisso? Perché non ha vinto – si chiedono lacerandosi le vesti – …

Leggi tutto »

Giacimenti di intelligenza. È con i vecchi che i giovani vincono

A proposito dei nostri giacimenti di materia grigia (che non sfruttiamo abbastanza) e dei giovani che nascono tutti “già imparati” (https://internettuale.net/3265/i-giacimenti-di-materia-grigia-che-non-sfruttiamo), più di qualcuno ha criticato la mia “mancanza di fiducia nei giovani” nonché la “sfiducia nei confronti degli Italiani” e nelle loro capacità di recupero. Onde evitare fraintendimenti e …

Leggi tutto »

I giacimenti di materia grigia che non sfruttiamo

Vale la pena spendere soldi pubblici per mantenere in vita aziende decotte? La risposta è sì, considerando che quei lavoratori perderebbero il posto, ma è no, se si guarda ai contraccolpi negativi. Che sono di due tipi. Da un lato, l’azienda mantenuta in vita artificialmente farebbe concorrenza sleale ad altre …

Leggi tutto »

50° LdP. L’antipapa Clemente XV alla Sapienza

Cinquant’anni fa, anche la Chiesa ebbe un suo piccolo Sessantotto (nel primo Novecento si sarebbe detto un “quarantotto”). Un sacerdote francese, Michel Collin, autoelettosi Papa e scomunicato da Pio XII, aveva trovato anche alla Sapienza dei seguaci. Dai volantini che distribuirono, venimmo a sapere che in Francia viveva un antipapa …

Leggi tutto »

Con il mammo i figli crescono orfani

La dimensione ludica è uno dei tratti caratteristici della società impersonale, cioè senza consapevolezza. L’uso di internet, limitato ai giochi anche oltre i quarant’anni, prova l’indistinzione degli stili di vita generazionali. Chi dovrebbe accompagnare il giovane nel mondo reale è un eterno adolescente che preferisce giocare con lui. È acclarato …

Leggi tutto »

50° Lotta di Popolo. Le guerre dei baroni delle cattedre

È assai improbabile incontrare in una manifestazione studentesca qualche giovanotto/a in grado di spiegare contro chi e per che cosa stia protestando. Al massimo, ti ripetono gli slogan del momento. Cinquant’anni fa, non era così. Non mancavano quelli che sfilavano inconsapevoli, ma era più facile sentirsi spiegare per filo e …

Leggi tutto »

50° LdP. Le mazzate delle guardie

Il maresciallo disse: «A noi, se le cose non ce le dicono, come facciamo a saperle?». Disse proprio così e altro ancora in un turbinio di violazioni grammaticali e sintattiche; che però mi scivolavano addosso. Mi ritrovavo in una brutta situazione e non era proprio il caso di mettersi a …

Leggi tutto »

50° Lotta di Popolo. Baroni e ladri di carta a Legge

L’attività politica costa quattrini anche se svolta modestamente. Uno dei problemi più difficili per noi era come procurarci la carta per i ciclostilati quotidiani di battaglia e per l’agenzia Univerpress (https://internettuale.net/3220/50-lotta-di-popolo-a-dare-le-notizie-cera-luniverpress). Le collette fra gli studenti avevano più un valore simbolico che pratico. La nostra squadra “guastatori”, capitanata dal “Fuorisede” …

Leggi tutto »

Minibot. Serve fiducia come per i “Mefo” di Hitler

Niente tiro al piattello; ora si spara ai Minibot. Come capita solitamente in questa società dei social, le chiacchiere, le invettive, le offese e gli sfottò hanno poco che vedere con la realtà delle cose. Non si sbaglierebbe di molto ipotizzando che la gran parte dei nemici dei “Minibot” manco …

Leggi tutto »

50° Lotta di Popolo. Quando Cossiga fu cacciato dall’Università

Il lavoro dell’agenzia “Univerpress” richiamò più volte l’attenzione di poteri istituzionali, partitici, sotterranei, esteri. Ci fu anche una pericolosa “visita” di agenti israeliani che “rappresentarono” la disapprovazione di Tel Aviv per “false” rivelazioni. Ma di questo un’altra volta. Qui facciamo spazio ad un episodio che coinvolse Francesco Cossiga, all’epoca conosciuto …

Leggi tutto »

Questo sito utilizza i cookies. Se accetti o continui nella tua visita, consenti al loro utlizzo .

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close